“Non lasciare mai il tuo bicchiere vuoto!” 
Li Bai

 

Il 10 Febbraio in Cina questʼanno è un giorno speciale perché secondo il calendario lunare è la festa della Primavera, meglio conosciuta qui da noi come il capodanno cinese.

In onore dellʼinizio dellʼanno del serpente, anche il Consorzio Chianti punta i riflettori sullʼOriente e brinda alla prosperità dello scambio culturale in ambito enogastronomico tra Italia e Cina.

 

Anzi, a dirla tutta, brinda alla “salute dellʼimperatore”, che in cinese si dice Kang di e si scrive così: 康帝.

Questi due ideogrammi non rappresentano solo un semplice augurio ma sono anche la traduzione ufficiale di “Chianti” che presto apparirà sulle nostre bottiglie vino in Cina.

 

Buon Anno! 新年快樂!